RAGGI UV: Esporsi al sole fa male ecco perché.

Negli ultimi anni si è parlato molto dei raggi UV, ovvero comunemente Raggi Ultravioletti.

È un argomento molto delicato, dato che dagli anni 80 ad ora la situazione è cambiata drasticamente. C’è stato un inquinamento ambientale di proporzioni catastrofiche.

Le industrie, i rifiuti in eccesso, gli inceneritori, materiali radioattivi, le automobili, quasi tutti i mezzi di trasporto ecc.

Fanno tutti parte di questa catastrofe che giorno dopo giorno ci uccide, come ben sappiamo la terra è protetta da un involucro invisibile chiamato Ozono e svolge un ruolo fondamentale per la vita sulla Terra perché trattiene circa il 99% della radiazione ultravioletta proveniente dal Sole.

Ma dal momento che l’inquinamento è aumentato, si è formato il cosiddetto Buco dell’ozono e cioè in questo cosiddetto “Buco” passano le radiazioni che emana il sole, colpendoci ed esse sono invisibili e terribilmente mortali, fanno insorgere malattie della pelle e tanto altro ed è per questo che agli amanti del mare e del sole viene consigliato di mettetere la protezione e cercare di non stare troppo tempo esposti alla luce solare.

D’altronde tutto questo inquinamento, sta portando a far morire il nostro pianeta e tutte le specie che ci vivono.